Esci

Cetrioli di mare, ricette e curiosità sulle oloturie

Preferiti
Condividi
alt

Si chiamano oloturie, ma vengono anche comunemente detti cetrioli di mare. Ecco le ricette e le curiosità da scoprire.




Cetrioli di mare


Si chiamano oloturie, ma vengono anche comunemente detti cetrioli di mare per via della forma che richiama, per l’appunto, l’ortaggio estivo. I cetrioli di mare, invece, non sono ortaggi, ma invertebrati con caratteristiche fisiche molto simili a quelle delle stelle marine. Non solo, il cetriolo di mare ha, infatti, un punto in comune con le cozze: funziona di filtro per l’acqua ed è quindi fondamentale per l’equilibrio dei mari che abita. Pescato nel Mar Mediterraneo, ma anche nell’Oceano Indiano e nell’Oceano Pacifico, il prezzo del cetriolo di mare può oscillare molto, partendo dai 100 dollari al chilo fino ad arrivare a 700 dollari al chilo.

Cetrioli di mare commestibili

I cetrioli di mare vengono consumati soprattutto in Cina e in generale in tutto il Sud Est Asiatico, dove fanno parte di ricette di pesce sia calde che fredde che vengono considerate delle vere e proprie prelibatezze.

Cetrioli di mare, proprietà

Ricchi di proteine ma poveri di grassi, i cetrioli di mare sono in effetti un alimento dietetico, leggero e facilmente digeribile che può essere cucinato facilmente e consumato in diverse ricette. Spesso, i cetrioli di mare vengono venduti essiccati, ma si preparano anche freschi, l’importante è assicurarsi che siano stati abbattuti e che provengano da una pesca sostenibile.

Cetrioli di mare, sapore

La loro consistenza è gommosa, se cucinati in umido o in zuppa anche un poco gelatinosa. Al gusto i cetrioli di mare sono delicati ma sapidi al tempo stesso.

Come pulire i cetrioli di mare freschi

I cetrioli di mare freschi si puliscono eliminando innanzitutto l’intestino. Dopodiché, bisogna farli bollire in acqua acidulata per poi ripetere l’operazione per qualche volta, un po’ come si fa con le interiora.

Cetrioli di mare essiccati, come cucinarli

I cetrioli di mare si vendono soprattutto essiccati. Per cucinarli non dovrete fare altro che metterli in ammollo in acqua fresca per una notte intera e poi cucinarli in umido o in zuppe.

Una volta ammollati, dovrete far bollire i cetrioli di mare in acqua salata per circa un’ora e mezza.

A fine cottura, il cetriolo di mare deve raffreddare nella sua stessa acqua.

Una volta raffreddato, potete tagliare i cetrioli a fette o a pezzi e cucinarli come desiderate:

  • Scottarli in padella con un filo di olio e aglio e poi aggiungerli in una insalata di verdure cotte e crude;
  • Cucinarli nel wok con olio, porri, funghi e bambù;
  • Cucinarli nel wok con salsa di soia o vino di riso o brodo vegetale o brodo di pesce.



alt

Scopri alcune ricette con Cetrioli di mare, ricette e curiosità sulle oloturie

Prodotti tipici

Pesci e Crostacei

Scopri di più
Pesci e Crostacei

Ecco alcuni ristoranti che potrebbero interessarti

Leggi anche...

Contenuti preferiti