Esci

Merlot Friuli Grave DOC

Preferiti
Condividi
alt
Il merlot, come il cabernet, è nato nella Gironda, una zona compresa tra i fiumi Garonna e Dordogna, nel Bordolese. Il Merlot Friuli Grave DOC può essere accostato a salumi, anatra, faraona, tacchino, carni in umido o bollite e formaggi stagionati 

SCHEDA PRODOTTO


Il merlot, come il cabernet, è nato nella Gironda, una zona compresa tra i fiumi Garonna e Dordogna, nel Bordolese. In Italia è stato importato nel 1880, dal senatore Pecile e dal conte Savorgnan di Brazzà, prima in Friuli, a San Giorgio della Richinvelda e a Fagagna, e poi nel Veneto. Nell’ultimo ventennio dell’Ottocento, il vitigno è entrato a far parte della collezione ampelografica della Reale Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano. Nel 1896, un Merlot prodotto dal conte di Brazzà ha vinto la medaglia d’oro all’esposizione di Cividale del Friuli.
Dal nord est, il merlot si è diffuso un po’ in tutta Italia, specialmente negli ultimi decenni, grazie alla sua rusticità (si adatta a tantissimi territori) e alla sua produzione buona e costante. Secondo le zone in cui viene coltivato, dà vini con caratteristiche differenti; comunque, ha sempre notevole pienezza, morbidezza e frutto, oltre a un sentore erbaceo più o meno pronunciato. I risultati migliori si ottengono in collina, oltre che nei terreni pianeggianti, magri e ghiaiosi, come le Grave del Friuli, la pianura formata nel Quaternario dai depositi di sabbia e ciottoli trasportati a valle dall’antico ghiacciaio del Tagliamento. Vino consigliato:
Merlot Friuli Grave DOC Borgo dai Morars (CONAD) ha colore rubino vivido; profumo di confettura di lampone, con ricordo di erba tagliata; sapore secco, morbido ma ben sostenuto, con un fondo fruttato ed erbaceo.
Abbinamento: salumi (salame Fabriano, salame Felino, musetto con brovada), pollame nobile (anatra, faraona, tacchino), carni in umido o bollite e formaggi stagionati (Asiago pressato, Montasio, Latteria, Malga).
Servizio: 16-18°C
 

Territorio

Punti di interesse

Scopri di più
Punti di interesse
Scopri le ricette da abbinare
Primi piatti

Tagliolini al ragù di chianina, fonduta di pecorino e olio al prezzemolo

Tagliolini al ragù di chianina, fonduta di pecorino e olio al prezzemolo. Per preparare un primo piatto all'altezza della situazione quando si parla di pranzo o cena di Natale, è p...

25 min
4 pers
Bassa
Chef Stefano De Gregorio
Chef Stefano De Gregorio
Primi piatti

Pasta in bianco con crema di Parmigiano

Chi ha detto che la pasta in bianco si mangia solo quando si sta male? Oggi, insieme a Chef Deg prepariamo un primo piatto gourmet e super cremoso che è un vero e proprio omaggio a...

140 min
4 pers
Bassa
Chef Stefano De Gregorio
Chef Stefano De Gregorio
Secondi piatti

Fusi di pollo alla birra

Il pollo alla birra è ormai un classico della cucina italiana con il quale non si sbaglia mai. Le cosce di pollo sono una parte saporita ma magra, perché molto muscolosa e la cottu...

50 min
4 pers
Bassa
Chef Stefano De Gregorio
Chef Stefano De Gregorio
Minestre e Zuppe

Zuppa di pane, burro e alici

Zuppa di pane, burro e alici: ecco una ricetta povera per preparare un piatto da chef! Basta tostare la mollica di pane raffermo in forno, cuocerla in padella con latte e burro e f...

30 min
4 pers
Bassa
Chef Stefano De Gregorio
Chef Stefano De Gregorio

Leggi anche...

Contenuti preferiti